Miriam Ruzzier e Alice Bessarione

Miriam  si laurea in Ostetricia all’università degli studi di Trieste nel novembre 2011.

Nel 2012 decide di andare a scoprire nuovi modi di nascere andando a lavorare come ostetrica volontaria in Africa: prima tappa in Etiopia, seconda tappa in Burundi. Da queste esperienze le si rafforza la convinzione che la gravidanza e la nascita sono grandi eventi che cambiano profondamente ogni donna. Per questo motivo al ritorno frequenta il corso postlaurea “Basi pratiche per un’assistenza fisiologica a gravidanza parto e puerperio” della Scuola di Arte Ostetrica di Firenze e sceglie di intraprendere la libera professione per offrire alle donne (e alle coppie) un’assistenza continuativa, personalizzata e finalizzata a promuovere la fisiologia di questo importante percorso.

Nel 2016 intraprende la specializzazione alle Scuola di Firenze su “La salute pelvica perineale nei cicli femminili: educazione, prevenzione, rieducazione e trattamento delle disfunzioni perineali con approccio ostetrica-specifico”

Convinta che la fisicità della gestazione necessiti un ascolto particolare del corpo unisce la pratica dello yoga alle competenze professionali per una pratica che dia l’opportunità di un movimento dolce e misurato adatto ai cambiamenti che ogni donna affronta durante i vari trimestri.

Alice si laurea in Ostetricia all’Università degli Studi di Trieste nel Novembre 2011. Decide di diventare libera professionista per poter offrire alle donne un’ assistenza completa durante tutto il periodo della maternità (gravidanza, travaglio, allattamento) ma anche per trasmettere a tutte le altre donne strumenti per acquisire maggior consapevolezza di sé (soprattutto attraverso la rieducazione del pavimento pelvico).

Ha frequentato il corso post laurea della SEAO “Basi pratiche per un’assistenza fisiologica a gravidanza parto e puerperio” grazie al quale ha acquisito molti strumenti teorici e pratici che le hanno permesso di mettere in atto ciò che ha sempre desiderato. Avendo frequentato, fin da bambina, alcuni corsi di yoga, decide di mettere in pratica ciò che ha imparato con le donne in gravidanza e nel post parto (con la compagnia dei propri bimbi) al fine di migliorare la postura, sciogliere tensioni, preparare il corpo ad affrontare al meglio il momento della nascita, riattivare il perineo ma anche per prendersi un momento per se stesse ed il proprio bambino.